Fare agricoltura biologica, la scelta giusta

Dedicarsi alla coltivazione biologicaè una scelta che ripaga sotto tanti punti di vista. Occorre valutare bene molti aspetti, a cominciare dall’ambito economico, dalla conoscenza del terreno, dalla scelta di cosa coltivare e con quali obiettivi.

Coltivare bio, in tutte le sue varianti è una scelta di vita, un lascito per le future generazioni. Ma coltivare è anzitutto un lavoro che deve ripagare chi lo segue.

L’obiettivo di chi coltiva deve essere anche quello di creare benessere a partire dalla propria famiglia e da chi gli sta intorno. L’agricoltura biologica non può essere solo considerata una sperimentazione o un gioco da ragazzi. Per molte famiglie è una possibilità per uscire dal vicolo della grande distribuzione e delle monocolture, che riconoscono prezzi sempre più bassi agli agricoltori e che mettono a rischio la sopravvivenza dell’agricoltura.

La scelta di adottare il bio appare un’opportunità, ma non è una soluzione miracolosa: non basta seguire i disciplinari e presentarsi sul mercato per avere successo. Bisogna riuscire ad inserirsi nelle filiere, fare rete e soprattutto bisogna fare bene il proprio lavoro sul campo, per garantirsi una buona produzione di qualità.

Chi vuole attivare un’attività agricola che non sia finalizzata unicamente all’autoproduzione, dovrà capire in che modo inserirsi nel mercato. Per esempio sarà necessario fare un esame della domanda ed offerta dei prodotti biologici locali, conoscere una rete di potenziali clienti e capire su quali prodotti conviene puntare. Sarà difficile fare tutto da soli: oltre ad avvalersi di buoni consulenti, bisogna inserirsi nelle filiere e circuiti già esistenti, grazie ai gruppi d’acquisto, o fare ricorso agli strumenti legislativi più favorevoli, come le misure per i giovani agricoltori, la rete d’impresa e i contratti di filiera.

Dobbiamo renderci conto che coltivare biologico significa anzitutto preservare il suolo dall’erosione e dalla progressiva perdita di fertilità. Il lavoro di un vero agricoltore biologico, rimane quello di innescare un processo naturale di fertilità: quindi rigenerare la terra per rigenerare la società, in stretta relazione con il territorio.

Estratto Terra Nuova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *