“Cadore Natura 2018” Ritorna la festa-mercato dedicata al biologico e al vivere sostenibile

Per il tredicesimo anno, domenica 12 agosto il centro Calalzo di Cadore si animerà in occasione dell’ormai consueto appuntamento di “Cadore Natura”, festa-mercato di prodotti biologici e locali.

Le vie del centro si riempiranno di banchetti di produttori e trasformatori biologici (del settore alimentare, del tessile, della cosmesi), artigiani locali e associazioni no-profit, nonché alcuni produttori non certificati ma rappresentativi del territorio bellunese. Protagoniste saranno le aziende agricole locali del Cadore e della provincia di Belluno e le associazioni del territorio.

La manifestazione, organizzata da AIAB Veneto in collaborazione con il Comune di Calalzo e con il GAS (Gruppo d’Acquisto Solidale) el Ceston, intende mettere in relazione le realtà virtuose locali, avvicinare i piccoli produttori agli acquirenti e promuovere un’economia sostenibile.

Il filo conduttore della tredicesima edizione sarà il rapporto dell’uomo con le risorse naturali nel corso della storia: partendo da un contesto particolare come quello cadorino, le attività e gli interventi organizzati durante la manifestazione andranno a toccare tematiche e problematiche globali.

Il Cadore è un territorio potenzialmente ricco di risorse, che devono essere gestite in maniera consapevole e con lungimiranza per garantire la qualità della vita e lo sviluppo di un’economia sana, capace di offrire prodotti di pregio, cura del territorio e benessere delle popolazioni locali.

Accanto ai banchetti di agricoltori, artigiani, apicoltori, panettieri e trasformatori, presso cui sarà possibile acquistare prodotti locali genuini, la manifestazione sarà arricchita da incontri di approfondimento su vari temi legati al biologico, all’orticoltura, alla salute e all’alimentazione naturale.

In un incontro con Johannes Keintzel (presidente dell’associazione Coltivare Condividendo), scopriremo curiosità e spunti interessanti sui principi dell’agricoltura rigenerativa attraverso l’autoproduzione di concimi organici e biofertilizzanti.

In compagnia dell’associazione culturale Tramedistoria verrà approfondito poi il tema del rapporto tra uomo e animali attraverso giochi, dimostrazioni e piccoli laboratori, con particolare attenzione all’evoluzione dell’allevamento nelle vallate dolomitiche dalla preistoria ai giorni nostri. In un percorso didattico
interattivo seguiremo le tracce degli antichi cacciatori mesolitici e dei pastori sulle Dolomiti.

Nell’arco della giornata si susseguiranno numerose attività dedicate a grandi e bambini. In mattinata sarà possibile partecipare ad un’escursione con visita guidata alla località di Lagole. Lo spazio per i bambini offrirà anche letture animate a cura dei volontari della Biblioteca di Calalzo.

In piazza inoltre sarà possibile gustare un pranzo con menù vegetariano, accanto a quello tradizionale degli Alpini.

In un’ottica di rispetto dell’ambiente e di uso consapevole delle risorse, AIAB Veneto, in collaborazione con il Comune, ridurrà al minimo l’impatto ambientale.

La festa sarà allietata da danze e balli popolari con musica folk dal vivo del gruppo pavese Bonarda dei Bardi.

Per informazioni: mercatini.aiabveneto@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *